• Italiano

00m) Manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di progettazione illuminotecnica con fornitura corpi illuminanti per il Museo dell'Opificio delle Pietre Dure.

Scadenza
04/02/2020
Data pubblicazione
17/01/2020
Ufficio emittente
OPD

Riferimenti per informazioni

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE
ILLUMINOTECNICA CON FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI PER IL MUSEO DELL'OPIFICIO
DELLE PIETRE DURE.

L'appalto ha per oggetto:
1. progettazione illuminotecnica di tutte le sale del Museo e delle teche espositive con l'impiego di apparecchi
Led ad elevata resa cromatica e a risparmio energetico;
2. fornitura di apparecchi illuminanti secondo le indicazioni del progetto;
3. trasporto a piè d'opera dei materiali previsti dalla fornitura e di quant'altro necessario;
4. supervisione e assistenza in fase di installazione degli apparecchi previsti dal progetto e loro puntamento;
5. verifica in fase di allestimento dell'evento espositivo

L'ERRATA CORRIGE contiene questo testo:

Vista la manifestazione di interesse prot. n. 275 del 17.01.2020, si rileva che all’interno della sezione “REQUISITI DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA”, al punto 3 – “Requisiti di capacità professionale”, si intende come triennio di riferimento per forniture e servizi analoghi il triennio 2017 – 2019.

Aggiunte Pianta e sezione il giorno 28 gennaio 2020

Risposta a richiesta di chiarimenti

Risposta a richiesta di chiarimenti:

- nell’avviso si specifica che la procedura mira in questa fase ad accogliere esclusivamente le manifestazioni di interesse dei soggetti interessati alla partecipazione. Poiché tuttavia si fa esplicito rifermento alle modalità di assegnazione dei punteggi, e si specifica che la data di scadenza del 31 gennaio prossimo prevede l’invio di una relazione tecnica e di un’offerta economica, che lasciano quindi supporre che si tratti non tanto di una manifestazione di interesse quanto piuttosto di una fase di gara vera e propria. Vi chiediamo pertanto un chiarimento definitivo;

Come evincibile dall'avviso, esso richiede la manifestazione d'interesse e, contestualmente, l'invio della proposta tecnica ed economica. La procedura è quindi volta a individuare un affidatario del servizio, senza successiva fase di gara. Si ricorda che gli importi previsti rientrano nell'ambito dell'art. 36, co. 2, lett. a d.lgs. 50/2016.

- nell’avviso non è indicata la modalità di presentazione delle proprie candidature. Chiediamo al questo proposito se si possa procedere con una dichiarazione libera su carta intestata aziendale o se sia altresì necessaria la compilazione di un modulo già predisposto dalla Vostra amministrazione.

E' accettabile la dichiarazione in carta intestata aziendale. Si pubblica sul sito un modello che può essere utilizzato dagli interessati.

- per il possesso dei requisiti tecnico economici, si richiede la realizzazione di interventi analoghi in sedi museale. Chiediamo se possano valere anche istituzioni culturali come biblioteche o progetti e lavori per mostre temporanee, o vadano altresì considerati esclusivamente lavori in sedi museale permanenti;

Il requisito richiede interventi "analoghi" e non "identici". Saranno considerati, quindi, ai fini della partecipazione, interventi (anche non identici ma analoghi) realizzati in biblioteche o luoghi aperti al pubblico che abbiano previsto l'illuminazione di vetrine e aree espositive di beni culturali  mobili vincolati ai sensi del d.lgs. 42/04. La valutazione finale sarà comunque effettuata in fase di apertura della documentazione amministrativa, e non può essere svolta anticipatamente.​

- Riguardo al MODULO A: il file deve essere firmato digitalmente e dunque consegnato in formato p7m, oppure è sufficiente il normale file in formato .PDF? è necessario apporre timbro e firma su tutte le pagine del documento?

Il modulo A può essere firmato digitalmente o, in alternativa, firmato e timbrato su tutte le pagine, scansionato e inviato preferibilmente in formato pdf/A.

 

- Sono ammessi eventuali allegati (curriculum, brochure od altro) oltre alla documentazione tecnica richiesta nel bando?

I contenuti della relazione tecnica sono a discrezione di chi presenta l’offerta, i criteri di valutazione sono quelli indicati nell’avviso.

Il RUP

Note

  • Nomina della Commissione per la valutazione delle offerte

  • Verbale seduta pubblica  del giorno 6 febbraio 2020

  • Convocazione seduta pubblica

  • verbale seduta pubblica valutazione offerte economiche - giorno 13 febbraio 20202

(vedi in basso)

Documenti da scaricare