• Italiano

La scomparsa di Ornella Casazza lutto per l'OPD

29/03/2020

Casazzaornella2

CasazzaornellaIn questi giorni drammatici che stiamo vivendo un altro lutto ha colpito la grande famiglia dell’OPD. Si è avuto ieri notizia della scomparsa di Ornella Casazza, restauratrice, storica dell’arte e protagonista del mondo del restauro fiorentino insieme al suo compagno Umberto Baldini, il fondatore moderno del nostro Istituto.

Nella sua lunga carriera ha servito l’OPD come restauratrice, facendo parte da protagonista di molti importanti interventi, quali quello sulla Croce di Cimabue, sulla quale vennero sperimentati i nuovi sistemi di reintegrazione delle lacune che portarono poi alla nascita della selezione e della astrazione cromatica, alla cui definizione Ornella fornì un fondamentale contributo tecnico, accanto alla definizione teorica stabilita da Baldini, con il volume “Il restauro pittorico nell’unità di metodologia”, che ha servito da libro di testo per molti giovani allievi. Insieme a Paola Bracco eseguì uno straordinario intervento di pulitura della Primavera di Botticelli degli Uffizi che fu esposta, come esempio metodologico del nuovo livello di restauro che Baldini proponeva, nella mostra “Metodo e Scienza” del 1982. Collaborò poi con Baldini alla direzione del cantiere che ha portato al recupero degli affreschi di Masaccio e Masolino della Cappella Brancacci che acquisì una notevole notorietà per l’innovativa impostazione tecnica.

Divenuta storica dell’arte ha operato presso l’allora Museo degli Argenti, continuando a impiegare le sue competenze professionali e le doti umane per la migliore conservazione del patrimonio artistico fiorentino.

La notizia della sua scomparsa rende ancora più cupi questi terribili giorni che stiamo tutti vivendo, ma il suo esempio di impegno e di amore per la nostra professione merita sicuramente di rimanere vivo nel nostro ricordo.

Firenze, 30 marzo 2020 

Marco Ciatti