• Italiano

Settore restauro materiali ceramici e plastici

Il Settore si occupa del restauro di manufatti ceramici, in cera, in gesso e stucco e dei materiali vitrei.

Negli ultimi anni, assieme alla ricerca per nuovi materiali, sono stati messi a punto innovativi sistemi per l’assemblaggio di opere in terracotta che assicurino la minor invasività e la reversibilità. Ai più tradizionali sistemi di incollaggio e di imperniature sono stati sostituite strutture in acciaio inox e carbonio.

La ricerca anche nel campo del restauro dei manufatti in cera ha permesso di raggiungere livelli di eccellenza grazie alla specializzazione raggiunta e all’ applicazione di strumentazioni particolarmente sofisticate mediate dal campo medico e odontotecnico. La competenza raggiunta nel restauro delle cere è stata applicata anche alle raccolte medico scientifiche e si è diffusa all’estero da cui pervengono molte richieste di consulenze e collaborazioni. Particolarmente impegnativo è il restauro delle cere botaniche del museo della scienza di Firenze, un unicum composto da 187 esemplari eseguiti dalla fine del Settecento che riproducono fedelmente specie all’epoca rare, che sono identificate nella iscrizione sul vaso di porcellana realizzato dalla manifattura Ginori, coerente con la nuova classificazione introdotta da Carlo Linneo

Fra i lavori degli ultimi anni, segnaliamo il restauro dei dieci putti di Andrea della Robbia dalla facciata dello Spedale degli Innocenti e la splendida Visitazione di Luca della Robbia dalla chiesa di San Giovanni Fuorcivitas di Pistoia


Direttore
Laura Speranza

Direttore Tecnico
Stefania Agnoletti

Restauratori
Shirin Afra, Roberto Bonaiuti, Chiara Gabbriellini e Chiara Fornari