• Italiano

Giovanni Segantini, disegno su pergamena

Giovanni Segantini
L’amore alla fonte della Vita
disegno su pergamena
Milano
Civiche Raccolte d’Arte
galleria d’Arte Moderna

 

Il disegno, datato 1899, rappresenta il celebre soggetto dipinto dal pittore nel 1896 su tela.

Eseguito in omaggio alla Duchessa Pavoschieri per il Patronato di Napoli, è a sanguigna, grafite, matite colorate, bianco di zinco, oro a conchiglia miscelato con argento, su una sola pergamena tagliata secondo una particolare forma di ventaglio. Le tecniche grafiche usate dal pittore non sono sicuramente le più adatte ad un supporto come la pergamena, che non permette la perfetta penetrazione dei dry medium, ossia di materiali a " secco". Da qui l’estrema fragilità degli strati pittorici.

Già dai primi anni del Novecento il disegno era stato montato a fini espositivi su un supporto di cartone con piccoli chiodi, direttamente applicati sull’opera. Questo ha causato notevoli problemi di conservazione: i chiodi, oltre a rompere la membrana, hanno creato dei punti deboli, strappi e trazioni localizzati. Si nota inoltre un attacco batterico sul supporto. Sembra fortunatamente che sia la sanguigna che le matite usate siano in buono stato di conservazione, anche se hanno subito un leggero sbiadimento generale. L’oro, dato a pennello, appare in discreto stato nonostante lo spessore del film, che in alcuni punti è piuttosto elevato.

Particolare importanza nella definizione della tecnica di realizzazione di un’opera come questa sono state le indagini scientifiche. Significativo è stato il ricorso, ove possibile, ad indagini di tipo fisico, per evitare prelievi. Tra queste il PIXE e la riflettografia IR hanno potuto determinare i materiali utilizzati e reso più evidenti alcune parti appena accennate del disegno (i bianchi e le tracce nere a grafite), altrimenti visibili solo in particolari condizioni di illuminazione.

Il disegno, ad ultimazione dell’intervento di restauro, verrà esposto alla mostra Giovanni Segantini, luce e visione simbolista (1884-1899) presso la Fondazione Peggy Guggenheim di Venezia (10 febbraio-29 aprile 2001)


Direzione del Restauro
Cecilia Frosinini

Restauro
Letizia Montalbano

Indagini al PIXE (Particle Induced XRay-Emission)
Università di Firenze, Dipartimento di Fisica e INFN (Pier Andrea Mandò, Franco Lucarelli e Giuseppe Casu)

Riflettografia IR ad alta definizione (scanner)
INOA, laboratorio di metrologia ottica presso l’OPD