• Italiano

Il restauro della Vittoria Alata di Brescia

Testa della Vittoria AlataNel mese di ottobre 2020 è stato ultimato il complesso lavoro di restauro della Vittoria Alata di Brescia, durato poco più di due anni, compresi i mesi di interruzione forzata delle attività a causa dell’emergenza sanitaria. Un periodo relativamente breve, considerata la complessità e la laboriosità dell’intervento, che ha richiesto un’articolata programmazione dei tempi e un imponente sforzo organizzativo fra le tante persone e istituzioni coinvolte.

La statua, simbolo della città di Brescia, è arrivata il 12 luglio 2018 presso il laboratorio del settore bronzi e armi antiche dell’OPD ed è ripartita verso Brescia il 16 ottobre 2020. In un prossimo futuro sarà visitabile nella rinnovata sede del Capitolium.

Come avviene per tutti gli interventi diretti dall’Opificio, i restauratori, gli archeologi, gli esperti scientifici e i numerosi specialisti che si sono presi cura della Vittoria Alata in questi mesi non si sono limitati a mettere in campo azioni mirate per la conservazione del delicatissimo bronzo ma, d’intesa con i referenti della Fondazione Brescia Musei, hanno affrontato una vasta campagna di studi e ricerche per acquisire ogni possibile informazione su aspetti costitutivi, strutturali, tecnologici e storico artistici.

L’intervento - nato dall’esigenza di rimuovere la struttura metallica e il relativo riempimento inseriti nell’Ottocento per garantire stabilità alla statua e consentire l’aggancio di ali e braccia alla figura - ha comportato la verifica complessiva dello stato di conservazione dell’opera che è stata ispezionata sotto molti aspetti: dalla valutazione dei punti di debolezza esistenti all’esame analitico delle superfici esterne ed interne, quest’ultime rese accessibili dopo lo svuotamento dei materiali contenuti nella cavità interna.

Nella nuova sede espositiva la statua è presentata su una base cilindrica in calcare locale, collegata ad una piattaforma antisismica; il dispositivo interno ottocentesco è stato sostituito da un nuovo supporto tecnologico, ideato secondo criteri di compatibilità e reversibilità

Le superfici bronzee sono state oggetto di un accurata azione di pulitura, che si è svolta in maniera graduale e selettiva, nel rispetto delle discromie e diversità morfologiche tipiche dei bronzi di provenienza archeologica. Sono stati alternati, a seconda delle caratteristiche dei depositi superficiali e dei prodotti di protezione da rimuovere, metodi chimici, eseguiti con prodotti innovativi rispettosi del materiale costitutivo, dell’operatore e dell’ambiente, a metodi meccanici attuati con una strumentazione idonea alla superficie su cui intervenire. In alcune zone più delicate è stata utilizzata la fotoablazione laser che permette di agire con forte selettività. Per la rifinitura della pulitura di ali e vesti è stato determinante l’utilizzo della sabbiatura criogenica.

Al termine dell’intervento la statua è stata protetta con prodotti specifici, di natura reversibile, per creare una barriera isolante fra le superfici appena trattate e l’ambiente circostante.

Il restauro è stato costantemente accompagnato da una approfondita e complessa attività di analisi e di studio da parte di esperti scientifici con diverse professionalità (chimici, fisici, ingegneri, geologi) e si è avvalsa anche della proficua collaborazione di diversi gruppi di specialisti appartenenti a varie Università e a Istituti di ricerca.

I dati raccolti in fase di progettazione, implementati dalle ulteriori indagini effettuate in corso d’opera, hanno contribuito ad arricchire significativamente il quadro delle conoscenze finora note fornendo, da un lato, la base di partenza per futuri monitoraggi e azioni di conservazione programmata e, dall’altro, l’occasione per più approfondite letture dell’opera dal punto di vista storico-artistico.

Per ulteriori informazioni, orari e modalità di visita:
www.bresciamusei.com
www.vittorialatabrescia.it


Per saperne di più

S. Agnoletti, M. Baruffetti, Le superfici della Vittoria Alata: osservazioni sui trattamenti pregressi, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 73-80

C. Ferrari, La più bella di tutte, in Archeo, 429, novembre 2020, pp. 30-39

F. Morandini, La Vittoria Alata di Brescia. ‘‘...La piu` bella e la piu` grande di tutte le statue in bronzo...’’, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 21-34

F. Morandini, A. Patera, Calchi e tecniche di formatura. Il caso della Vittoria Alata di Brescia  in “OPD Restauro”, 31/2019 [2020], pp. 344-354

F. Morandini, A. Patera, La Vittoria Alata di Brescia. Un progetto coordinato di restauro e valorizzazione, in Kermes, 119, in corso di stampa

F. Morandini, A. Patera (a cura di), La Vittoria Alata di Brescia. “Non ho mai visto nulla di più bello”, in preparazione

A. Patera, ‘‘La statua fu trovata tale quale la si vede’’. Storia conservativa della Vittoria Alata, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 35-48

A. Brini, S. Casu, A. Patera, La rimozione del riempimento ottocentesco della Vittoria Alata, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 49-60

A. Brini, S. Gennai, Laboratorio aperto: illustrazione dell’intervento in corso sulla Vittoria Alata, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. pp. 99-124

F. Cantini, M. Galeotti, A. Cagnini, S. Porcinai, A. Scherillo, A. Brini, A. Patera, F. Morandini, F. Grazzi Preliminary Alloys Characterization and Technological Interpretation of the Manufacturing Process of the Vittoria Alata di Brescia by means of Neutron Diffractio in 2020 IMEKO TC-4 International Conference on Metrology for Archaeology and Cultural Heritage (Trento 22-24 ottobre 2020), in corso di stampa

A. Cagnini, F. Cantini, M. Galeotti, S. Porcinai, A. Santagostino Barbone, I. Tosini, Indagini sui materiali presenti sulla superficie della Vittoria Alata: considerazioni composizionali e stratigrafiche, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 129-134

C. Caneva, A. Pampallona, Rilievo delle criticità strutturali di un bronzo complesso con la tecnologia della Emissione Acustica. Caso della Vittoria Alata, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 141-144

O. Caruso, A. Mignemi Tecniche di imaging per lo studio dei bronzi archeologici: il caso della Vittoria Alata, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 145-154

M. Galeotti, Condizioni espositive di grandi bronzi antichi: strategie a confronto, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 191-196

M. Mercante, Applicazioni del rilievo 3D durante il restauro della Vittoria Alata, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 155-162

F. Morandini, S. Agnoletti, A. Brini, A. Cagnini, M. Galeotti, A. Patera, S. Porcinai, The Brescia Winged Victory: Ongoing Diagnostic Work, Conservation Treatment and Restoration, in P. BAAS (a cura di) Proceedings of the XXth International Congress on Ancient Bronzes. Resource, reconstruction, representation, role (Tübingen, 2018), Oxford 2019, pp. 35-43

P. Pacini, Prime osservazioni su aspetti tecnologici della Vittoria Alata, in F. Morandini, A. Patera (a cura di), Il restauro dei grandi bronzi archeologici. Laboratorio aperto per la Vittoria Alata di Brescia, Atti del Convegno (Firenze, 27-28 maggio 2019), Firenze 2020, pp. 135-140

A. Patera, F. Morandini, S. Agnoletti, A. Brini, A. Cagnini, M. Galeotti, S. Porcinai, La Vittoria alata di Brescia. Avvio del progetto di restauro e prospettive di ricerca su un grande bronzo di età romana, in “OPD Restauro” 30, 2018, [2019] pp. 78-89